Ciao! Qualche giorno fa ,per pura casualità, ho riascoltato “Hotel Supramonte” di Fabrizio De André. L’ho voluta suonare chitarra e voce e metterla su YouTube come di solito faccio. Poi ho riflettuto sul significato di questa canzone che descrive la condizione di prigionia che lui stesso e sua moglie Dori Ghezzi hanno affrontato,per mano dell”anonima sequestri sarda”, nel Supramonte di Orgosolo:una catena montuosa della Sardegna.Dopo quattro mesi e grazie al pagamento del riscatto da parte del padre di De André,la storia ebbe un lieto fine e l’autore non covò mai rancore nei confronti dei suoi rapitori ma ebbe parole di perdono. Ci sono tante analogie con quello che stiamo vivendo oggi ,anche se non è la stessa cosa,la libertà non la si apprezza fintanto non la si perde.

Qui potete leggere il testo con i relativi accordi e se volete ascoltare la mia versione eccola qui:

 

Hotel Supramonte accordi

Comments

comments